I drenanti : pro e contro

I drenanti : pro e contro

Ci capita spesso di sentir nominare diversi prodotti accompagnati

dall’espressione “è un ottimo drenante” o di vedere tante ragazze che portano

in borsa bottiglie al cui interno hanno mischiato l’acqua a prodotti drenanti. Ma

cosa si intende per “drenanti”? Un drenante in realtà è un integratore

alimentare che serve a depurare l’organismo, aiutandolo a smaltire, attraverso

la diuresi, tutti quei liquidi in eccesso che si accumulano sotto pelle,

ristagnando e dando origine a ritenzione idrica, gonfiore, insufficienza venosa e

la tanto temuta cellulite. Immaginate i nostri tessuti come fossero un ruscello, il

cui corso segue regolare da cima a valle; se in determinati punti del letto del

ruscello lasciamo accumulare fanghiglia, questa renderà quei determinati punti

particolarmente densi, dando adito alla formazione di collinette franose. Se

invece aumentiamo la portata dell’acqua del ruscello, questo scorrerà con più

vigore, trascinando via la fanghiglia fino alla foce, dove riuscirà ad eliminarla.

Ecco perché, fuor di metafora, la prima cosa che dobbiamo fare è bere. L’acqua

è il più importante mezzo che abbiamo a disposizione per dare vigore al

ruscello che scorre dentro di noi, permettendogli di eliminare le scorie

attraverso la diuresi. Bere dunque almeno due litri di acqua al giorno è il primo

consiglio che vi sentirete ripetere in qualsiasi regime dietetico. Drenare

l’organismo significa appunto smaltire i liquidi in eccesso e i liquidi, si sa,

pesano allo stesso modo dei solidi. Eliminare liquidi significa quindi perdere

peso! Bevendo di più vi accorgerete infatti che la bilancia comincerà a

diventare più clemente, diminuendo in grammi o addirittura kili, il peso cui

eravate abituati.

Il miglior drenante naturale è sicuramente l’acqua, possibilimente povera di

sodio, ma in natura esistono diverse erbe note per la loro capacità di svolgere

un’importante azione diuretica. Tali erbe si possono trovare sotto forma di

bibita già preparata o sotto forma di capsule o polvere da sciogliere in acqua o

in bustine per preparare ottime tisane, e vengono usate proprio per favorire

una più veloce perdita di peso corporeo. Va da sé che non si può sperare di

perdere peso” solo bevendo bibite drenanti! Se l’obiettivo infatti è quello di

dimagrire, idratarsi abbondantemente è fondamentale ma non sufficiente; sono

una regolare attività fisica e una sana alimentazione a fare davvero la

differenza. Utilizzare degli integratori che facilitano la diuresi, però, può dare un

notevole contributo, aiutandoci anche a migliorare la circolazione del sangue,

contrastare ritenzione, smagliature e gambe gonfie, migliorando altresì la

definizione muscolare. E’ comunque importante ricordare che l’uso di drenanti

non va fatto in modo autonomo e sconsiderato, in quanto può comportare ad

esempio cali di pressione in soggetti ipotesi; come tutte le cose, quindi, è bene

non esagerare.

Oggi gli integratori drenanti si possono trovare ovunque, dalle erboristerie, alle

farmacie, dai rivenditori specializzati in prodotti per sportivi, ai semplici

supermercati. Tra gli alimenti che più spesso troviamo come ingredienti

principali di tali integratori ce ne sono sei che vale la pena di, approfondire.

FINOCCHIO

Pianta erbacea dalle importanti proprietà digestive, molto aromatica, è ricca di

vitamine e sali minerali, ha funzioni depurative, è in grado di ridurre i gas

intestinali e di potenziare il sistema immunitario grazie ai suoi effetti

antibatterici. Promuovendo la minzione, il finocchio è uno degli alimenti più

importanti per favorire l’eliminazione delle scorie, del gonfiore addominale e

della ritenzione, presentandosi come un toccasana per reni, sangue e fegato.

Essendo ricco di potassio, il finocchio aiuta la vasodilatazione, alleviando la

tensione su arterie e vasi sanguigni e abbassando quindi la pressione arteriosa.

Ovviamente chi, al contrario, soffre di pensione bassa, non deve abusarne.

ALOE VERA

Ricca di polisaccaridi, aiuta a ringiovanire il fegato. Grazie all’effetto detergente

e benefico dell’aloina è un lassativo naturale, depura l’organismo, favorisce la

minzione e, con essa, l’eliminazione delle tossine e del tessuto adiposo. Fa più

effetto se consumata fresca, possibilmente mettendone un cucchiaino la

mattina in un bicchiere d’acqua, ma è molto gustosa sotto forma di tisana

mischiata a liquirizia, dente di leone e cardo mariano.

THE VERDE

Il più celebre forse tra gli integratori drenanti, il the verde ha proprietà toniche,

diuretiche, depurative e antiossidanti. E’ caratterizzato dalla presenza di acido

clorogenico che facilita la digestione e pare abbia effetti benefici anche sul

diabete di tipo 2, riequilibrando i tassi di glicemia nel sangue.

Gli antiossidanti del tè verde inoltre (flavonoidi e in particolare le catechine)

riescono a prevenire, oltre che a riparare, i danni provocati dai radicali liberi,

primi responsabili dell’invecchiamento e della perdita di tono della pelle. Le

catechine, inoltre, accelerano l’eliminazione dei ristagni e, insieme alla

caffeina, stimolano la lipolisi, favoriscono l’eliminazione dei grassi e attivano il

metabolismo.

ANANAS

Ottima da gustare e ottima per drenare i liquidi, l’ananas è composta da tre

enzimi ( Bromelina, ananasa e extranasa ) che facilitano la digestione e

migliorano la circolazione ematica. Questi enzimi combinati al potassio,

elemento principe di tutti i drenanti, sono il segreto delle sue proprietà drenanti

e della sua importante funzione di smaltimento dello strato cellulitico.

CODA CAVALLINA

La coda cavallina è un’erba selvatica benefica per i reni, la prostata e

l’eliminazione delle tossine: diversi studi hanno confermato la sua capacità di

diminuire le dimensioni dei calcoli renali e migliorare la capacità di filtraggio dei

reni. Pare infatti che riesca ad aumentare fino al 30% la quantità di urina,

permettendo così un’eliminazione completa di scorie e della fastidiosa arenella

che spesso di trasforma in calcoli.

CODA DI CILIEGIA

Le ciliegie sono un altro ingrediente spesso presente nei supplementi drenanti:

anch’esse aumentano la produzione di urina, contengono sali di potassio e

sostengono l’eliminazione dei metaboliti, che causano quella fastidiosa

sensazione di pesantezza alle gambe, rappresentando quindi un importante

sollievo. La coda di ciliegia lavora bene in sinergia con gli altri ingredienti, in

particolare con la coda cavallina.